Tra uomo Ragni, Norbelline e formazioni inedite

COMUNICATO STAMPA N° 39 del 10 febbraio 2020

L’allungo della A2 maschile in cima alla classifica e la consolidata leadership della A2 femminile. Queste le notizie che rallegrano l’ambiente giallo blu, anche se vanno menzionate le norbellissime per aver fatto passare dei brutti quarti d’ora alle quotatissime avversarie di Cortemaggiore, in attesa dei prossimi decisivi impegni in chiave play off scudetto.

Lorenzo Ragni (Foto Stefania Serra)

Dopo aver raccattato i referti da tutti i campi, il presidente Simone Carrucciu medita soddisfatto sul bilancio totale: “Siamo contenti di ciò che ci stanno dando atlete e atleti – dice – ma voglio soffermarmi sull’atto coraggioso di Lorenzo Ragni che sopraffatto dal virus influenzale trova comunque il coraggio di entrare in campo e di vincere, ottenendo un punto fondamentale per l’economia totale del match di Casamassima. Ammiro Giulia Cavalli che davanti al pubblico della sua cittadina ha costretto al quinto set la fortissima Pauskaskiene. Apprezzo i modi di Gohar Atoyan nell’ impattarsi con il clima di A1; come se niente fosse, nonostante i tanti anni di assenza, ha da subito instaurato un bel feeling con le sue neo-compagne: atteggiamento da grandi doti umane, accompagnato anche da un bel gioco, a conferma del detto che la classe non è acqua. Ultima menzione a Gaia Smargiassi che sostenuta dalle sue esperte compagne Marialucia e Ana, ha raccolto tutto quel che di buono ha fatto nelle settimane precedenti, manifestando maggiori maturità caratteriali e agonistiche. Teniamo alta la concentrazione e tutto sarà più facile”.

Il presidente carrucciu col trio inedito composto da Atoyan, Colantoni e Cavalli
Campionato Serie A1 Femminile – Girone unico
Quarta giornata di ritorno Domenica 9 febbraio 2020 Ore 15:00
Sede di Gioco Palasport – via Brighenti – Cortemaggiore (PC)
Teco Corte Auto A.S.D. Tennistavolo Norbello 4 1

TUTTO FA BRODO

Carrucciu e ragazze impostano una formazione che consenta sia a Chiara Colantoni, sia a Giulia Cavalli di poter giocare più gare possibili. Con loro c’è l’italo armena Gohar Atoyan che sostituisce Camilla Argüelles.

Presentazione a Cortemaggiore

Chiara deve ancora prendere confidenza con i suoi antichi standard pre-infortunio e quindi ha di che da lottare per contrastare la verve agonistica di Arianna Barani, giovane atleta in forte ascesa.

Barani e Colantoni

Si pensa ad una agevole gara da parte della locale Valentina Sabitova, ma anche se con poco allenamento alle spalle, Gohar Atoyan riesce a strapparle un set, e non è poco.

Il match più esaltante lo firmano Ruta Paskauskiene e Giulia Cavalli. I primi due parziali in favore della pongista lituana non fanno presagire reazioni. Ma dalla eclettica magiostrina c’è sempre da aspettarsi di tutto. E dopo una attenta fase di studio riesce a trovare alcuni lati deboli dell’avversaria che le consentono di pareggiare i conti. Il Tennistavolo Norbello comincia a sognare quando Giulia anche nella quinta frazione conduce per 3-0. Ma le energie spese si fanno sentire, perché la padrona di casa balza sul 6-3 e poi amministra agevolmente fino all’11-6 finale.

Giulia affronta la forte Ruta

Di seguito Sabitova concede un solo set a Chiara e poi una Giulia ormai priva di energie, deve arrendersi all’altra giovane di belle speranze Valentina Roncallo.

Chiara serve verso Sabitova

DIVAGAZIONI MAGIOSTRINE

Giulia Cavalli: “Sapevamo sin dall’inizio che sarebbe stata una gara molto complicata, quasi impossibile. Però abbiamo perso con onore. Per quanto mi riguarda penso di aver giocato un partitone contro Paskauskiene, perché nonostante il suo gioco complicato e fastidioso sono riuscita ad agguantarla sul 2-2. Dovevo giocare molto bene, altrimenti con una avversaria di quella caratura difficilmente riesci ad arrivare fino al quinto parziale. Unico neo: è stata una sfida molto dispendiosa soprattutto a livello mentale, ma anche fisico. Contro Roncallo non avevo più energie e lei ha anche giocato molto bene. Purtroppo, quando mi ritrovo a duellare ad altissimi livelli diventa complicato mantenere alta la concentrazione. Chiara sta rientrando nei suoi standard, vive un periodo un po’ complicato, le manca la sicurezza in certi colpi che prima eseguiva ad occhi chiusi. Però è riuscita a portare a casa un buon punto contro Barani. Mentre con Sabitova faceva fatica ad imporre il suo gioco, sempre dovuto al suo rientro lento ma graduale. Sono rimasta contenta della prestazione di Gohar, è stata bravissima, ci ha provato ed è questo che conta”.

Gohar, Chiara e Giulia

Chiara Colantoni: “Definirei la partita un po’ strana. Io non ho reso bene, però in qualche modo sono riuscita ad impormi contro la Barani. Ho provato a adeguarmi al gioco della Sabitova, ma lei si è espressa nettamente molto meglio. Giulia ha dimostrato che poteva battere la lituana e sono molto contenta della sua prestazione, anche se poi ha prevalso l’esperienza dell’avversaria, abituata a giocare incontri ad alti livelli. Il calo registrato nella sfida con Roncallo è più che giustificato. Non avevo ancora avuto il piacere di conoscere Gohar ma devo dire che si è comportata molto bene e penso che per lei sia stata una bella esperienza con questa squadra inedita. Conoscendo la superiorità del Cortemaggiore per noi è stato un ottimo allenamento in vista degli scontri decisivi per l’ingresso nei play off”.

Gohar e Chiara
Campionato Serie A2 Maschile – Girone B
Terza giornata di ritorno Domenica 9 febbraio 2020 Ore 15:00
Sede di Gioco Palasport – via Sanzio – Casamassima (BA)
A.S.D.T.T. Ennio Cristofaro A.S.D. Tennistavolo Norbello 1 4

CONVIVERE CON LE TRIBOLAZIONI FA BENE

Giocare da zombie non è il massimo, ma il gesto sportivo di Lorenzo Ragni merita di non essere dimenticato facilmente, soprattutto nei confronti di chi si arrende al minimo disagio. Lui combatte da infermo, vince e regala il successo alla sua squadra. Ovvio che senza l’apporto essenziale del campione sudamericano Juan lamadrid, adesso si parlerebbe d’altro, ma è importante ribadire che dietro la sua classe ci sono comprimari validissimi che fino ad ora hanno fatto in modo che il Tennistavolo Norbello mantenesse la sua imbattibilità.

L’estro del cileno è servito per non dare troppe iniziative prima a Giovannetti e poi a Pellegrini.

Juan Lamadrid (Foto Gianluca Piu)

Catalin Negrila comincia più che bene aggiudicandosi i primi due parziali, poi stranamente subisce la rimonta del nigeriano Falana che poi accorcia le distanze in quello che sarà il punto della bandiera dei pugliesi. L’italo romeno si riscatta nel quinto match sul sempre vivace Giovannetti. Tre gare prima Ragni compieva il miracolo lasciando con un pugno di mosche Pellegrini.

DAGLI SPOGLIATOI

Eliseo Litterio (tecnico Tennistavolo Norbello): “Quando siamo arrivati a Casamassima, Lorenzo a stento si reggeva in piedi. Poi siamo riusciti a renderlo più cosciente dopo l’acquisto di alcuni medicinali. Nonostante tutto ha voluto giocare per forza, e alla fine ha portato un punto vitale perché, viste le sue condizioni l’ultima partita non l’avrebbe giocata. Fortunatamente Catalin ha battuto Giovannetti. Aumentiamo di un punto il distacco dal S. Espedito Napoli ma è ancora lunga, speriamo bene per la volta prossima”.

Eliseo Litterio e catalin Negrila (Foto Gianluca Piu)

Lorenzo Ragni: “Mi sentivo come uno straccio, senza forze. Sabato stavo bene, poi però al risveglio i sintomi influenzali classici mi hanno completamente debilitato. Non riuscivo a stare in piedi al punto che coach Eliseo doveva sostenermi perché altrimenti rischiavo di svenire. Per raggiungere il letto andavo a gattoni. A pranzo ho ordinato un riso in bianco ma l’ho lasciato sul piatto perché mi mancava l’appetito. Tutti mi dicevano di non giocare, di lasciar stare perché ero bianco cadaverico, ma a me premeva dare un contributo alla squadra perché anche questa sfida era delicata, e non era detto che non riuscissi a farcela. Ho tenuto duro e sono riuscito a vincere una partita incredibile. Mi sono imposto alla bella sventando 5 match point. Ho perso il primo set abbastanza facile, dove lui tirava e io non ero in grado nemmeno di toccare la pallina, mi sembrava troppo veloce. Sono riuscito poi a cambiargli ritmo, dandogli palle un po’ più difficili, Pellegrini non riusciva più ad attaccarmi forte, l’ho ingabbiato nella mia trappola. E’ andata bene e fortunatamente non ho giocato la seconda partita perché lì non avrei avuto realmente le forze per disputarla. Juan ha un buon margine e quindi anche se ha vinto con parziali tirati mi è parso che avesse abbastanza sotto controllo la situazione. Catalin probabilmente ha avuto un calo di concentrazione o magari era particolarmente teso. Insomma, per un motivo o per l’altro ha sottovalutato il match e dopo che ha dominato nei primi due set è andato a perdere al quinto. Poi si è ripreso e contro Giovannetti, riuscendo a chiudere 3-1, consentendoci di vincere”.

Campionato Serie A2 femminile – Girone C
Seconda e Terza giornata di ritorno Domenica 9 febbraio 2020 Ore 10:00 – 13:00
Sede di Gioco Palasport – Via Lavatoio – Spatafora (ME)
ASD TT ACSI Pisa A.S.D. Tennistavolo Norbello 2 4
A.S.D. Tennistavolo Norbello Muravera TT 4 1
Le norbelline prima di incontrare Pisa

AD UN PASSO DAL TRAGUARDO

Ad un concentramento dal termine le giallo blu mantengono la testa della classifica con tre punti di vantaggio sulle Alfiere di Romagna 1. Le due squadre si affronteranno il 19 aprile a Pisa e basterebbe un pareggio per garantirsi il primo posto che in chiave play off promozione, già matematicamente conquistati, le garantirebbe dei sorteggi privilegiati. La cronaca del concentramento siciliano nelle parole della super capitana Marialucia Di Meo: “Siamo molto contente perché alla vigilia del concentramento non mi aspettavo di uscirne con la conquista di tutti i 4 punti in palio. Soprattutto contro Pisa, sul 2-1 per loro, ho iniziato a temere la sconfitta. Ma qui Gaia Smargiassi è stata esemplare vincendo con la Markova che fino ad ora aveva perso un solo incontro. Sul 2-2 anche io ho giocato un ottimo match con la Rensi vinto 3-2. Sono molto felice che a questo punto Ana Brzan, nonostante giocasse da ferma per i suoi problemi fisici, sia riuscita a regalarci il punto della vittoria.

Gaia Smargiassi (Foto Stefania Serra)

Contro Muravera siamo riuscite a chiudere 4-1 con 2 punti di Gaia e 2 miei. Mi sento di dirci brave, perché non era facile. Spero che Ana riesca presto a ritrovare una condizione fisica che le permetta di esprimersi ai suoi livelli. Oggi ha fatto un sacrificio enorme. Gaia sta trovando sempre più continuità, mostrando davvero le sue enormi qualità”.

a dx Di Meo affronta Mura del Muravera TT
Campionato Serie C2 maschile – Girone unico
Terza giornata di ritorno Sabato 8 febbraio 2020 Ore 16:30
Sede di Gioco Palestra EX Enaoli – Iglesias (SU)
Pol. Dil. E. Fermi Iglesias A.S.D. Tennistavolo Norbello 6 0

ANCORA LEI, LA SCONFITTA!

Antonello Ledda (Foto Gianluca Piu)

Senza l’apporto di Andrea Zuccato, impegnato negli Open di Portogallo, tutto si fa più difficile. Nonostante l’impegno, Eleonora Trudu, Antonello Ledda e Martina Mura non riescono a racimolare neppure un punticino.

Instagram
RSS