Con queste belle notizie le Buone Feste sono assicurate

La serenità interiore dipende da tanti fattori. Per atlete e atleti incide il raggiungimento di determinati risultati che si erano programmati ad inizio stagione. Nei vari organici di marca giallo blu le vacanze invernali saranno accolte con entusiasmo e più rilassatezza mentale. I risultati scaturiti dagli impegni di domenica scorsa lasciano soddisfatta anche la dirigenza che si vede ripagata dei molteplici sforzi fatti negli ultimi mesi.

A cominciare dalla A1 femminile che al giro di boa, dopo aver espugnato con autorevolezza e spirito di squadra il campo di Casamassima, raggiunge un insperato terzo posto e di conseguenza l’accesso alla Coppa Italia, manifestazione ambita che si terrà a Napoli l’8 e il 9 gennaio 2022.

In cinque a Casamassima per la A1 femminile (Foto Ireneusz Kanabrodzki – Poland)

Nikoleta Stefanova, magnifica campionessa, si rimette in discussione partendo dalla A2 femminile (girone B) e ovviamente a Coccaglio non sfigura davanti ai suoi figli che la osservano e la incitano con ammirazione e curiosità. Commuove sia per la perfetta sintonia instaurata con le compagne Gohar Atoyan e Ana Brzan, sia per la menzione speciale: “Tutte le mie quattro vittorie sono dedicate a Giovanna – dichiara la giocatrice più famosa d’Italia – una mia amica che sta lottando contro un brutto male e a cui voglio un bene dell’anima. Lei sa che deve combattere tanto per farcela, ma non ho dubbi sul fatto che vincerà lei”.

Niko Stefanova durante il concentramento di Coccaglio

Tre punti su quattro li raccoglie a Roma il Tennistavolo Norbello “Giallo” nel girone D della A2 femminile, accompagnate dal tecnico Eliseo Litterio. Nessuno ha niente da rimproverare alla immensa capitana Marialucia Di Meo che ritorna a casa senza neanche un successo. Lei si rabbuia, ma non chi l’ha vista all’opera. Per esempio, l’accompagnatore della squadra Pietro Smargiassi, papà della giocatrice Gaia (che assieme a Lucero Ovelar ha composto il trio norbellino), senza alcun dubbio esclama: “La Di Meo continua ad esprimersi ad alti livelli, basta vedere i parziali per capirlo. I risultati finali non l’hanno per nulla soddisfatta, ma ha giocato comunque alla sua impeccabile maniera. Mi spiace perché era demoralizzata. Insomma, continueremo a dire a voce alta che Marialucia è una grande giocatrice e un grande capitano”.

Visto che la viglia di Natale è vicina, il tasso di intenerimento ascende se si fa un grande applauso anche ad Eleonora Trudu che in serie C2 ottiene il suo primo successo stagionale. Chi le è stata vicina in queste settimane sa quanto stava soffrendo per quel gioco strappa applausi che però non fruttava.

Marialucia Di Meo

E poi non si dimenticano i maschietti della A1: la settimana scorsa mossero finalmente la classifica anche se successivamente, in Sicilia, hanno affrontato una formazione fuori portata. Però sono ancora in lizza per la salvezza: “A Messina abbiamo giocato una partita molto difficile – ricorda lo spagnolo Javier Benito – dove oltre alla lunga trasferta ha inciso l’esserci confrontati con avversari molto bravi. Ma noi abbiamo fatto il possibile per contrastarli. Ora è il momento di combattere sul serio, nel round di ritorno daremo il massimo per salvare la squadra”.

Javier Benito (Nonsolofoto Cagliari)

Sensazioni diverse ma che fanno emozionare la dirigenza guilcerina: “Stiamo attraversando un buon momento che spero possa continuare anche nel 2022 – osserva il presidente Simone Carrucciu – ma ora a nome di tutto lo staff voglio ringraziare atlete, atleti e tecnici per questi bei momenti dove la componente umana ha sicuramente inciso nel conseguimento di risultati. Ne approfitto per augurare a tutti, dai tesserati, ai tifosi, ai simpatizzanti e ai nostri preziosi partner, un periodo sereno di festività natalizie e un buon 2022”.

a dx il vicepresidente Tista Mele con Simone Carrucciu (Nonsolofoto Cagliari)
Campionato Serie A1 Femminile – Girone unico
Settima giornata di andataDomenica 19 dicembre 2021Ore 10:00
Sede di GiocoPalazzetto dello Sport – Via R. Sanzio – Casamassima (BA)
TT Ennio Cristofaro Casamassima (Ba)A.S.D. Tennistavolo Norbello04

SUCCESSO PIENO ED INECCEPIBILE IN PUGLIA

Le ospiti girano la formazione, mossa azzeccata perché Giulia Cavalli ha potuto affrontare e battere Celeste Leogrande, decisamente alla sua portata. Questo è accaduto nella gara n. 3. Prima di lei Magdalena Sikorska ha offerto una prestazione entusiasmante contro la nazionale nigeriana Cecilia Akpan: la gara termina in tre parziali, nei quali la pongista polacca ha sempre rincorso e poi sorpassato l’avversaria. L’allungo è stato di Tatiana Kukulkova che trovandosi a proprio agio con il gioco veloce ed i colpi della forte nazionale bulgara Maria Yovkova l’ha travolta con un altro inaspettato 3-0.

La partita si chiude poco dopo con un’altra magia di Magdalena che dopo aver ceduto il primo (e unico set dell’Ennio Cristofaro) rintuzza la quotata Yovkova liquidandola al quarto parziale.

Il match tra Sikorska e Akpan
a sx Tatiana Kukulkova opposta alla bulgara Yovkova
Giulia Cavalli attende il servizio di Celeste Leogrande
Magda Sikorska e Maria Yovkova
Risultato da incorniciare

Dala panchina la acclamano, compresa Krisztina Nagy, riserva di lusso, e il presidente Simone Carrucciu. “Sono felice di aver vinto i miei due singolari – afferma Magda Sikorska – che hanno contribuito al successo finale. Sono ancor più soddisfatta per essermi imposta su Maria Yovkova perché è la n. 126 nella classifica mondiale”.

Non nasconde la contentezza neppure la slovacca Tatiana Kukulkova: “E’ stata una partita molto importante per noi, sono molto felice che l’abbiamo vinta. Ci siamo preparate molto bene, andando a Bari per vincere. Sono contenta che tutte abbiamo ben figurato, perdendo un solo set. Siamo una squadra molto forte e spero che si possa continuare così nella seconda parte di stagione e anche in Coppa Italia”.

Tatiana Kukulkova (Foto Ireneusz Kanabrodzki – Poland)
Magdalena Sikorska (Foto Ireneusz Kanabrodzki – Poland)

SETTE MINUTI CON GIULIA CAVALLI

“Se a poche ore prima del match mi avessero detto che sarebbe terminato 4-0 per noi non ci avrei creduto”. Giulia Cavalli continua a sorprendere con la piccola Sofia sempre al seguito che evidentemente le trasmette particolari fluidi.

Gara a senso unico quella in Puglia?

A dispetto del punteggio direi proprio di no. Ritenevamo la sfida molto complicata e non a caso ci siamo dedicati allo studio minuzioso delle avversarie. Volevamo i due punti a tutti i costi e la mia presenza va letta in tale ottica, considerati gli acciacchi al ginocchio di Krisztina che non faceva stare tranquilla la società soprattutto nell’ipotesi in cui avesse incrociato l’atleta italiana del Casamassima, sfida da vincere a tutti i costi.

Giulia Cavalli (Foto Ireneusz Kanabrodzki – Poland)

Il primo capolavoro è di Sikorska

Magda ha lottato in tutti e tre i set con la fortissima nigeriana Akpan, dotata di colpi eccellenti. Ma la mia compagna ha una forza ed una solidità nel non mollare mai, nel fare sempre bene le sue cose. Tutte qualità che le hanno permesso di portare a casa una gara complicata.

Neppure Kukulkova ha sfigurato

Tatiana ha giocato la partita perfetta con la Yovkova, non potevo immaginare un epilogo così netto perché la bulgara si esprime molto bene, avendola studiata a fondo attraverso i video.

E tu hai realizzato il tris

Non mi hanno spaventato i puntini di Celeste perché in genere non mi recano molto fastidio. A parte questo, sono partita durissima perché c’era da vincere a tutti costi e devo dire che la missione l’ho compiuta agevolmente sia grazie alla esperienza, sia al mio stato di forma attuale. Nonostante sia rientrata da poco mi sento bene. Insomma, sono stupita della mia solidità.

Giulia Cavalli durante un timeout

Segue altra impresa di Magdalena

Magda è stata perfetta e strepitosa nel portare a casa l’incontro con la bulgara. Mi piace tanto perché il suo gioco è concreto.

Facciamo il punto dopo il girone d’andata?

Volevamo i due punti anche per la qualificazione alla Coppa Italia e in chiave futura ci siamo staccate dalle altre squadre come Casamassima, Cagliari, Cortemaggiore. L’ho sempre detto prima che iniziasse il campionato: Castel Goffredo e Bagnolese faranno un campionato a sé e il TT Marco Polo a mio avviso non ha molte chances per salvarsi. Tutto il resto è una partita alla morte e ricordiamoci che terza e quarta fanno i play off, la quinta e la sesta i playout e la settima retrocede. Questo per dire che pochi punti possono fare la differenza.

Intanto siete terze in classifica

Non me lo aspettavo, anche perché tante gare le abbiamo giocate io e Krisztina Nagy che come me dà l’anima in campo. E a volte dare l’anima vale molto di più di altri aspetti tecnico-tattici. Il tempo da dedicare all’allenamento è poco ma il lavoro viene svolto in maniera mirata per poter fare punti.

Come sta il collettivo?

Siamo tutte contente e soddisfatte, ci tenevamo tantissimo di fare risultato pieno, e forse la nostra voglia di vincere ha fatto la differenza. Ci ritroviamo inaspettatamente terze, ma non ci dobbiamo sedere, ci attende un girone di ritorno durissimo. Ora, però, ci godiamo questa pausa natalizia felici di quello che abbiamo costruito.

Campionato Serie A2 Femminile – Girone B
Quinta giornata di andata e prima di ritornoDomenica 19 dicembre 2021Ore 11:00/14:00
Sede di GiocoPalazzetto dello Sport – Via Paolo VI, 6/10 – Coccaglio (BS)
A.S.D. Tennistavolo Norbello – BluASD TT Coccaglio (Brescia)41
ASD Tennistavolo Morelli (Milano)A.S.D.Tennistavolo Norbello – Blu04

TROPPO FORTI!

Un solo set concesso in due partite. Superiorità schiacciante ma non poteva essere altrimenti con tre atlete dal pedigree da favola. La new entry italo bulgara Niko Stefanova stringe subito amicizia con l’italo armena Gohar Atoyan e con l’italo slovena Ana Brzan. La sintonia tra campo e panchina è perfetta, ed ora la classifica fa meno paura.  

“Sono felicissima – sottolinea Niko Stefanova – di questo esordio positivo dove ho vinto tutte le partite senza cedere nemmeno un set. A tratti perdevo un po’ la concentrazione dovuta alla mancanza di abitudine nel fare tante gare ma sono riuscita a elaborare il mio gioco. Ciò mi ha riempito di soddisfazione, mi sono sentita al posto giusto. Riconoscermi in ciò che facevo è stato gratificante. Mi sono trovata benissimo con Ana e Gohar, due ragazze davvero speciali che mi hanno accolta nel migliore dei modi; si è creata subito una sintonia maggiore rispetto alla normalità. Ana, per esempio, ha vinto una partita difficilissima e ciò mi ha fatto molto piacere perché ho preso un time out in un momento difficile per lei ed è riuscita a vincere. Gohar, altresì ha giocato veramente bene ottenendo il massimo profitto”.

da sx Gohar Atoyan, Ana Brzan e Nikoleta Stefanova
Campionato Serie A2 Femminile – Girone D
Quinta giornata di andata e prima di ritornoDomenica 19 dicembre 2021Ore 11:00/14:00
Sede di GiocoI.P.S.E.O.A. – Via A. Argoli, 45 – Roma
A.S.D. Tennistavolo Norbello – GialloA.S.T.T. Eureka ‘Roma’41
P.G. Frassati NapoliA.S.D. Tennistavolo Norbello – Giallo33

LA BANDIERA NON SI DISCUTE: MARIALUCIA DI MEO, IL FARO ETERNO GIALLO BLU

Tre punti su quattro non sono malaccio. Gaia Smargiassi continua a non sbagliare un colpo realizzando un benaugurante en plein di successi personali (4). La paraguayana Lucero Ovelar fallisce solo una partita, quella del pareggio, dove la mega capitana Marialucia Di Meo è stata sfortunata in entrambe le circostanze. Ma il secondo posto è per ora blindato.

da sx Eliseo Litterio, Marialucia Di Meo, Gaia Smargiassi e Lucero Ovelar

Sull’esperienza capitolina parla Lucero Ovelar: “In generale sono stata brava, ma un po’ di frustrazione mi ha colto di sorpresa quando ho dovuto cedere le armi alla partenopea Simona Ettari. Vincevo 10-8 al quinto set ma non sono riuscita a chiudere: lo sport è così ma si deve andare avanti. Nel complesso penso che stiamo facendo molto bene; sono felice di essere tra le prime tre squadre della classifica”.

Lucero parla anche delle sue compagne di scuderia: “Gaia ha giocato molto bene, abbastanza sicura di sé e con un ottimo atteggiamento. Gioca bene anche Marialucia ma nei momenti importanti sembra che il suo nervosismo la batta, impedendole di chiudere le partite, ha bisogno di credere di più in sé stessa e di giocare sciolta, per non rischiare troppo. Siamo una squadra e siamo qui per sostenerci a vicenda”. Di sicuro anche Lucero ha conquistato la tifoseria per la sua solarità: “Sono molto contenta di avere l’opportunità di giocare per Norbello, all’inizio sono venuta con un po’ di paura perché non conoscevo la lingua ma fino ad ora non è stato un problema non parlare italiano, mi sento a casa, come se fossi con la mia famiglia”.

Lucero Ovelar
Campionato Serie C2 Maschile – Girone unico
Settima giornata di andataDomenica 19 dicembre 2021Ore 10:00
Sede di GiocoScuola Elementare Nenni – via Nenni – Quartu S. Elena
A.S.D. TT La Saetta Quartu S.E.A.S.D. Tennistavolo Norbello51
Eleonora Trudu finalmente vincente (Nonsolofoto Cagliari)

ELEONORA SUPERSTAR

Non ci fosse la pandemia gli amici organizzerebbero un “botellòn“ in suo onore per aver scacciato dubbi e paure. Eleonora Trudu realizza il primo e unico punto dell’ennesima gara perduta in campionato. Ora deve perseverare e trasmettere il suo entusiasmo ai compagni Antonello Ledda, Roberto Bosu e Peppe Mele, per un girone di ritorno meno grigio.