Nonostante tutto le indicazioni sono ottimistiche

COMUNICATO STAMPA N° 37 del 3 febbraio 2020

Nelle situazioni d’emergenza il clan giallo blu sa come raccapezzarsi. Segno che la reciproca stima tra giocatori è così dirompente che le soluzioni atte a prevenire danni maggiori, si trovano in maniera efficace.

Dalle due sfide contemporanee si capitalizza un solo punto su quattro disponibili, ma conforta sapere che la A1 femminile, seppur orfana di Camilla Argüelles, dà più di un grattacapo alle super campionesse del Castel Goffredo. E la A2 maschile, che a sua volta deve fare a meno dell’infortunato Juan Lamadrid, riesce a rimettersi sui binari della promozione dopo che si è trovata sotto per 1-3 nei confronti degli ostici Alfieri di Romagna 1.

Tra i due campi

Eventualità messe in conto da parte della dirigenza guilcerina a cui non passa la voglia di sorridere e scherzare, anche nel corso della cena consumata presso “Il Buongusto” di Abbasanta, assieme a tutti e quattro i collettivi protagonisti.

“Siamo consapevoli che ci sarà da lottare a denti stretti – commenta il presidente Simone Carrucciu – ma le cose portate avanti con serietà ed impegno vanno sempre bene. Considerati i valori dei prospetti di cui disponiamo, significherebbe rendere concreti gli obiettivi auspicati ad inizio stagione. Ringrazio le nostre squadre perché con la loro condotta, anche in quest’ultima circostanza, sono state in linea con il nostro modo di vedere lo sport che coniuga il lavoro assiduo, al rapportarsi allegramente verso tutte le componenti del nostro gruppo”.

Terzo tempo al Buongusto di Abbasanta
Campionato Serie A1 femminile – Girone Unico Nazionale
Terza giornata di ritorno Sabato primo febbraio 2020 Ore 18 :30
Sede di Gioco Palestra Comunale – via Azuni – Norbello (OR)
A.S.D. Tennistavolo Norbello ASD Tennistavolo Castel Goffredo 0 4

COMUNQUE, MOLTO BRAVE

Le campionesse d’Italia giungono in Sardegna con il collettivo al completo. Le sono sufficienti quattro gare per imporre la loro egemonia, ma guardando bene l’involucro che sostiene il risultato, ci si accorge che le padrone di casa sono state molto competitive. Intanto la felicità di rivedere una Chiara Colantoni tonica e leggiadra nell’inseguire e formulare le traiettorie più improbabili rappresenta un ottimo biglietto da visita per il futuro. Con la Kukulkova è un alternarsi nel fare proprie le frazioni a disposizione. Quando giunge il fatidico quinto set, la russa sembra apporre agevolmente il sigillo finale, trovandosi in vantaggio per 3-8. Ma Chiara non demorde e arriva a giocarsi la palla del match sul 10-9. Purtroppo, l’ospite inanella tre punti consecutivi che mettono fine alla contesa.

Colantoni e Kukulkova

Davanti alla 100% Li Xiang, la sedicenne Gaia Smargiassi ostenta impavidità e carattere. Attacca a più non posso, rischiando spesso l’errore ma ottenendo anche punti di grande pregio. Insomma, assistere a quella sfida non è stato per niente noioso e si pensa a quando la giovane vastese sarà maggiormente consapevole delle sue potenzialità e inizierà a raccogliere i frutti del suo duro e quotidiano lavoro.

Gaia Smargiassi (Foto Stefania Serra)

Tra Giulia Cavalli e Tan Weinling Monfardini è una prima assoluta. Ma anche in questo caso Giulia dimentica di avere davanti una protagonista della vittoria italiana nell’indimenticabile Europeo 2003 a Courmayeur. Pareggia i conti al secondo set, poi perde i due successivi ai vantaggi con lo sconforto di aver subito due retine nelle fasi finali di entrambe le frazioni. Insomma, matura una sconfitta onorevole col conforto che, in caso di scontro play off, se ne vedrebbero di nuovo delle belle.

Tan Wenling e Cavalli

Godibile anche l’ultima sfida in cartello, con Chiara che affronta la sua ex compagna di squadra Li Xiang contro la quale non ha mai vinto neppure in allenamento. E in questo caso si è avvicinata parecchio al colpaccio, rimontandole due set di svantaggio con una condotta esuberante. Anche nell’ultima frazione l’avvio è alla pari, ma la campionessa romana subisce un improvviso calo fisico e mentale che dà il via libera alla difesa cinese di stanza a Castel Goffredo.

PARLANO CHIARA E GIULIA

Chiara Colantoni: “Ero reduce dall’infortunio e affrontare la prima della classe, mia ex squadra, non era facile. C’è qualche rammarico perché in entrambe le sfide potevo farcela, specialmente contro la Kukulkova, però non dimentichiamo che sia lei, sia Li Xiang sono giocatrici di spessore internazionale e che si allenano molto. Considerato che io ho ripreso a lavorare seriamente solo di recente posso dire che questo nuovo inizio promette bene, sperando ovviamente di migliorare sempre di più nelle prossime partite. Abbiamo affrontato una delle super favorite per la vittoria finale, ma francamente non saprei azzardare un pronostico, perché anche Cortemaggiore non scherza”.

Chiara e Giulia confabulano

Giulia Cavalli: “Sapevamo che era una partita complicata, e non ci aspettavamo di portare a casa grandi punti, però ce la siamo giocata fino all’ultimo e questo è ciò che conta. Abbiamo perduto con onore perché ci sono state delle gare che se fossero andate diversamente non ci sarebbe stato nulla da ridire. Chiara, reduce da un serio infortunio, ne ha perdute due al quinto set e questo aspetto si commenta da solo. E anche la mia sfida è stata abbastanza ricca di rimpianti giocata ad armi pari contro una avversaria di esperienza che va studiata e valutata perché esprime un gioco particolare e con la quale non ci incrociammo neanche quando ero ragazzina. Penso che Chiara, dopo questa esperienza, riprenderà fiducia, visto che le partite importanti da vincere arrivano tra poco. Il suo rientro rappresenta per noi un aspetto molto positivo: senza di lei all’andata abbiamo fatto i miracoli, però non sempre possiamo contare su quelli. Pensiamo sempre positivo, abbiamo le carte in regola per arrivare ai play off, anche se la lotta è molto agguerrita.”

Campionato Serie A2 Maschile – Girone B
Terza giornata di andata Sabato primo febbraio 2020 Ore 18:30
Sede di Gioco Palestra Comunale – via Azuni – Norbello (OR)
A.S.D. Tennistavolo Norbello Alfieri di Romagna 1 3 3
Le contendenti di A2 maschile

SALVATA L’IMBATTIBILITA’

Rispetto all’andata gli ospiti decidono di girare la formazione e questo particolare spiazza un pochino il tecnico Eliseo Litterio.

La gara d’esordio propone Francesco Calisto opposto a Petrica Nita. Il gioco dell’ospite non è tra i preferiti da contrastare per il portacolori giallo blu e tutto si consuma in tre set.

Sorbalo e Calisto

Nell’incontro successivo si registra l’allungo degli Alfieri grazie a Sorbalo: dotato di servizi insidiosi, induce spesso all’errore Lorenzo Ragni, amante degli scambi prolungati che nella fattispecie sono irrealizzabili.

Rimedia, come spesso accade, capitan Negrila, grazie al solito mix di esperienza e buon stato di condizione: accorcia le distanze superando in tre set Matteo Monaco.

Negrila e Monaco

Calisto in teoria dovrebbe fagocitare meglio le impostazioni tattiche del moldavo Sorbalo, però pecca in lucidità mentale nonostante fosse pronto e motivato al confronto. E il team romagnolo prende di nuovo il largo.

E’ ancora Catalin Negrila a metterci una pezza dopo quattro set davvero combattuti con Nita che si è sempre arreso con due punti di scarto. La rabbia accumulata di Lorenzo Ragni sfocia in una prestazione molto convincente nei confronti di Monaco, con cui soffre nella prima frazione, ma nelle restanti controlla agevolmente i congrui vantaggi accumulati. Il primo posto in solitudine è ancora realtà.

CHIOSE DI FINE PARTITA

Eliso Litterio (tecnico Tennistavolo Norbello): “Purtroppo dal sorteggio sono scaturiti degli abbinamenti imprevedibili, però alla fine qualcuno doveva pur capitare contro Sorbalo. E a quel punto speravo che Calisto riuscisse a imporsi sul pongista moldavo perché ha un tipo di gioco particolarmente idoneo a contrastarlo. Alla fine dei conti va bene così, anche se senza l’apporto di Lamadrid è stata dura. Con lui, ancora imbattuto, ce l’avremmo fatta matematicamente. Abbiamo un punto di vantaggio sul S. Espedito, sperando di tenerlo sino alla fine del campionato”.

Catalin Negrila: “La formazione non ci ha aiutato. Sinceramente avrei preferito giocare io contro Sorbalo perché avendo un gioco più veloce avrei avuto la possibilità di impensierirlo maggiormente, scongiurando la sua doppietta. Fortunatamente mi sono espresso al meglio affrontando i suoi compagni. Abbiamo pagato un po’ le poche partite alle spalle di Francesco Calisto che nonostante la mole di lavoro sviluppata in questo periodo non è riuscito a trovare concentrazione e ritmo partita. Lorenzo si è espresso molto meglio rispetto al match d’andata considerando che Sorbalo è molto ostico per lui. Come squadra ci reputiamo in forma e fiduciosi, stiamo crescendo, anche se avremo a che fare con altre avversarie molto competitive; c’è da stare molto attenti. Però non dimentichiamo che siamo noi la squadra da battere, dobbiamo tenere alto il livello e giocare sempre per vincere”.

Ragni e Monaco

Lorenzo Ragni: “Siamo riusciti a pareggiare, seppur sotto 1-3 e senza il contributo di Lamadrid. Merito anche dell’affiatamento in panchina perché ci conosciamo da tanto: abbiamo fatto il possibile per non perdere l’imbattibilità. Sono contento perché la forma è tornata, fisicamente mi sento molto meglio e anche sotto il profilo del gioco sto ricevendo delle risposte confortanti già riscontrate nella prima giornata di ritorno. Sapevo però che al cospetto di Sorbalo non mi sarei trovato per niente bene. Poi mi sono riscattato con Monaco a conferma delle mie evoluzioni graduali. Ora devo crescere ulteriormente per riuscire a vincere gran parte delle gare che mi restano da giocare, migliorando le percentuali dell’andata”.

Campionato Serie C2 Maschile – Girone unico
Seconda giornata di ritorno Sabato primo febbraio 2020 Ore 16:30
Sede di Gioco Palestra Comunale – via Azuni – Norbello (OR)
A.S.D. Tennistavolo Norbello Tennistavolo Sassari 0 6

MIRACOLO FALLITO

Troppo forte il team sassarese per il trio di casa composto da Antonello Ledda, Eleonora Trudu, Martina Mura. Con l’assenza del n. 1 Andrea Zuccato tutto si è reso ancor più complicato, ma per muovere almeno di un punto la classifica ci sono ancora cinque gare a disposizione.

Una sconsolata Eleonora Trudu
Campionato Serie C femminile – Girone unico a concentramenti
Sesta e settima giornata Domenica 2 febbraio 2020 Ore 11 – 13
Sede di Gioco Palestra Scolastica – Corso Cossiga – Sassari (OR)
A.S.D. Tennistavolo Sassari A A.S.D. Tennistavolo Norbello 1 4
A.S.D. Tennistavolo Norbello ASD Muraverese Tennistavolo 3 2

E SARANNO PLAY OFF PROMOZIONE

Durante il concentramento C femminile di Sassari

Magistrale prestazione conclusiva delle norbellocce che chiudono la fase regolare a punteggio pieno e si assicurano il passaggio a quella nazionale prevista a Terni il 9 e il 10 maggio. Protagoniste della irresistibile cavalcata Eleonora Trudu, Martina Mura e l’esordiente Gemmy Mura che si sta facendo le ossa in vista dell’importante appuntamento.