Comunicato stampa Tennistavolo Norbello N° 03 del 04-09-2013 Conferenza Stampa

IL TENNISTAVOLO NORBELLO PRESENTA I CAMPIONATI 2013/2014
Conferenza stampa
Mercoledì 4 settembre 2013 – ore 11:00
Aula Consiliare Provincia di Oristano– Via  Senatore Carboni – Oristano

TERZO COMUNICATO

Il calendario fittissimo del tennistavolo mondiale ha costretto il clan del Guilcer a velocizzare le operazioni di presentazione. Quello che era un appuntamento tradizionale del mese di ottobre viene anticipato nell’ultimo scampolo d’estate perché la formazione femminile inaugurerà la nuova stagione con l’esordio assoluto nella Ettu Cup in terra olandese. Trafelato ma felice il presidente del Tennistavolo Norbello Simone Carrucciu tiene banco nel corso della conferenza stampa.
Con loro, puntuali all’appuntamento, anche il padrone di casa, l’assessore provinciale allo Sport Serafino Corrias e il delegato provinciale del Coni Oristano Gabriele Schintu. Assente giustificato il sindaco di Norbello Antonio Pinna che con una nota ha rinnovato tutto la vicinanza e l’affetto di una realtà che sta facendo conoscere il territorio nel mondo. Entusiastici i toni espressi dai rappresentanti delle altre due istituzioni anche se Serafino Corrias si è detto rammaricato per la mancata distribuzione dei contributi alle attività sportive legati al bilancio 2012. Spera vivamente che in quello del 2013 vengano recuperate le cose non fatte. Ma Carrucciu spera che gli enti territoriali prendano in considerazione l’ampio spettro di attività che non sono legate indissolubilmente allo sport.

A1 FEMMINILE: INCREDIBILE, STEFANOVA IN CENTRO SARDEGNA!

L’abbandono di Wei Shuo era stato messo in preventivo da almeno un anno perché la fuoriclasse cinese sentiva la necessità di riabbracciare in maniera duratura i suoi luoghi di origine. Seppur con le lacrime agli occhi per il vuoto incolmabile lasciato da un’atleta dalla A maiuscola, la dirigenza ha appoggiato le mire espansionistiche del presidente Simone Carrucciu che vorrebbe finalmente regalare una finale scudetto ad un team che nei tre anni di permanenza in A1 ha sempre centrato l’obbiettivo play – off. Per questo motivo è stata scritturata una pongista che tutti riconoscono essere di grande talento e che nell’ultimo decennio si è regalata titoli prestigiosi sia a livello italiano, sia a livello internazionale. Nikoleta Stefanova ha mostrato subito tanto entusiasmo per la proposta del patron Carrucciu. Il talento mancino di origini bulgare non vede l’ora di buttarsi nella mischia e di trascinare le sue compagne verso quei traguardi che lei normalmente è abituata a raggiungere dal momento che lo scudetto a squadre l’ha vinto già nove volte. Ma la sua esperienza accumulata oltre confine (vedere le tre medaglie europee a squadre conquistate con la maglia della nazionale) sarà utilissima anche in Ettu Cup, proprio a partire da sabato quando il logo del Tennistavolo Norbello potrà fare la sua bella figura a Noordkop (Paesi Bassi). Tre le sfide da onorare contro le padrone di casa e altre due avversarie provenienti da Bulgaria e Spagna. Contattata telefonicamente perché impossibilitata a presenziare  per via degli impegni con la nazionale, la campionessa ha spiegato le ragioni che l’hanno portata in Sardegna: “Negli ultimi anni la squadra si è comportata molto bene – ha detto – e io tendo sempre ad accasarmi con la realtà più professionale che ci sia; nell’ambito italiano posso senz’altro dire che il Tennistavolo Norbello rappresenta uno stimolo molto importante. Spero di fare bene, con un bel lavoro di squadra i risultati arriveranno”. Sull’imminente sfida europea, Nikoleta è ottimista: “ Questa formula a gironi è sempre molto impegnativa da gestire perché giocare tre incontri in due giorni è fonte di stress. Però con un buon allenamento e il giusto spirito collettivo si può passare il turno, le avversarie sono del nostro stesso livello”.

ETTU CUP FEMMINILE 2013/14
PRIMO TURNO

Sabato 7 Settembre 2013 ore 14:00 – 19,00 – – Domenica 8 settembre ore 10:00 –
Noordkop (Paesi Bassi)

TENNISTAVOLO NORBELLO
SKTM KOMFORT VARNA (Bulgaria)

GRUPO DESPORTIVO DOS TOLEDOS (Portogallo)
TENNISTAVOLO NORBELLO

NON SOLO MAURO LOCCI: ARRIVA LA MERITATA PROMOZIONE PER MARIALUCIA DI MEO

La spedizione in terra olandese sarà guidata dal tecnico Mauro Locci che dopo la fiducia totale accordatagli lo scorso anno, anche per la prossima stagione ha mostrato l’intenzione di abbracciare esclusivamente e con consapevolezza il progetto del Tennistavolo Norbello. Ma non sarà il solo ad affrontare le molteplici asperità sia dei campionati femminili, sia di quelli maschili. Un poderoso salto di qualità per le sue indubbie caratteristiche tecniche, ma anche per un ammirevole attaccamento alla maglia, contraddistinguerà la stagione della allenatrice giocatrice irpina Marialucia Di Meo. Spesso, infatti, sarà chiamata a dirigere le due formazioni maschili e femminili impegnate nella massima serie. Il tecnico avellinese mostra di avere il giusto polso che non é passato inosservato agli occhi della dirigenza del centro Sardegna. Il suo lavoro con i piccoli pongisti della sua terra natia è stato apprezzato anche oltre i confini campani.

CONFERME PER LE ALTRE NORBELLISSIME

Oltre che dalla azzurra Nikoleta Stefanova e dal tecnico – giocatore Marialucia Di Meo, la squadra femminile rivedrà in azione sui tavoli della palestra di via Azuni anche la greca Angeliki Papadaki e la palermitana Marina Conciauro. La prima non ha tardato a conquistarsi le simpatie dei tifosi con la sua determinazione e una tenuta psicologica che le ha permesso di vincere battaglie sulla carta proibitive. La sua serietà manifestata sia con la maglia gialloblù, sia con la nazionale ellenica valgono il meritato reingaggio con la speranza che conoscendo più a fondo il campionato italiano, si possa compiere quello slancio decisivo che porterà la squadra molto lontano.
Nonostante l’ultima annata piuttosto grigia, Marina Conciauro è stata super coccolata dai beniamini norbellesi e a quel punto non ha saputo resistere ai corteggiamenti di Carrucciu che la voleva a tutti i costi nuovamente nella sua scuderia. La pongista sicula è sicura di tornare ai livelli che le competono anche perché il piccolo Mattia cresce e l’attività di mamma potrebbe conciliarsi nuovamente con una attenta laboriosità professionistica. La prima giornata di campionato si giocherà il 19 ottobre con le norbellissime impegnate nel derby casalingo con il Quattro Mori Cagliari. Ma se si dovesse passare il turno in Ettu Cup la gara verrebbe posticipata.

TANTI ALTRI BRIVIDI PER LA PRIMA VOLTA IN A1 DELLA MASCHILE

Quella del Tennistavolo Norbello è una delle pochissime realtà nazionali che può vantarsi di schierare nella massima serie sia una formazione maschile, sia una femminile. E un’altra novità della scorsa stagione è stata la promozione di Maxim Kuznetsov e soci dopo un’ascesa trionfale cominciata sette stagioni fa con il campionato di serie C2 regionale. Si stenta a credere che ora si potranno ammirare a Norbello i mostri sacri del pongismo mondiale, anche se a dire il vero il pubblico guilcerino si è già abituato con il Torneo Internazionale Città di Norbello che anche quest’anno sarà celebrato a dicembre in coincidenza con la festa dell’Immacolata. Ma una cosa sono i tornei, un’altra il campionato di A1 che accoglierà sei agguerritissime compagini. I tecnici Locci e Di Meo pensano solo ed esclusivamente alla salvezza e l’innesto di un giocatore cinese è stato quasi d’obbligo. Di Lu Leyi si sa poco, ma prendendo in seria considerazione le recensioni espresse da chi lo conosce, costituirebbe un valido supporto al collaudato Maxim Kuznetsov. In attesa di vederlo all’opera, dopo un’ottima parentesi nei Paesi Bassi, Lu sembra essere perfettamente a proprio agio con la mentalità europea della disciplina. Il terzo anello importante della squadra è rappresentato dall’ex atleta Marcozzi Luigi Rocca. Calabrese di origine ma sardo d’adozione, sposa il progetto Norbello con spirito di abnegazione. Rimessosi in carreggiata dopo un momentaneo addio, attualmente è posizionato nelle zone alte della classifica italiana, segno che, specie nell’ultima stagione di A2 in quel di Cagliari, il rendimento sia aumentato in maniera considerevole. Chiude il cerchio un altro fedelissimo ai colori sociali del sodalizio isolano: Vilbene Mocci sarà un ottimo quarto uomo che quando non potrà dare un aiuto fattivo sul campo, riuscirà certamente a tenere alto l’umore in panchina.
Ad ottobre la formazione maschile sarà impegnata nel primo turno della Ettu Cup: affronteranno i lussemburghesi dello Nidderkäerjeng.

IL SETTORE PARALIMPICO SARÁ COLTIVATO CON MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA

L’anno scorso si è esplorato con circospezione, titubanza, ma anche molta curiosità, una realtà che nell’isola sta prendendo la giusta piega solo da qualche mese. Ma nelle regioni dello stivale il tennistavolo paralimpico gode di un’ottima risonanza e di un numero di tesserati medio alto. Ai paladini norbellesi non è rimasto altro che farsi un’idea di quale sia il livello agonistico presente in Italia e di prendere le giuste contro misure. Gli sforzi adoperati dalla società in questa disciplina sono ammirevoli e dal presidente Carrucciu sono da aspettarsi nuove mosse a sorpresa per coinvolgere più atleti in un progetto che vorrebbe diventare ad ampio spettro. Intanto il tecnico Mauro Locci può tranquillamente snocciolare dati confortanti: i suoi giocatori migliorano a vista d’occhio e se l’impegno proseguirà con la stessa intensità forse potrebbero arrivare i primi storici risultati. Il più giovane della compagnia , Romano Monni, è l’atleta da cui aspettarsi ampi margini di evoluzione. E i suoi compagni Mauro Mereu e l’eclettico romeno Flavius Laurentius Pungaru hanno promesso massima dedizione in vista del campionato a squadre di serie A Cip.
E poi comincia a diventare parte integrante dell’attività annuale anche il Torneo Special Sardegna che è stato inaugurato la scorsa primavera con una larga partecipazione di atleti con disabilità  intellettiva e relazionale provenienti da tutta l’isola.

LE ALTRE FORMAZIONI IN LIZZA

La serie A2 femminile vivrà anche nella prossima stagione. Segno che le atlete locali continuano ad essere soddisfatte dell’ambiente. In versione tecnico – giocatrice Marialucia Di Meo guiderà la squadra che anche quest’anno sarà formata da Francesca Mattana, Silvia Deligia, Eleonora Trudu e Maria Assunta Locci. L’obiettivo finale è come sempre la salvezza.
Dopo la retrocessione in D2 regionale, anche il collettivo più “modesto” della grande famiglia norbellese si prepara ad un campionato di riscossa. Come sempre il clan totalmente sardo sarà trascinato dal forte pongista Massimo Ferrero.

TENNISTAVOLO NORBELLO 2.0

Da oggi è on line il nuovo sito della società. E non ha più nulla da spartire con il precedente perché la smania di essere sempre aggiornato sull’evoluzioni delle tecnologie, ha spinto Carrucciu ad affidarsi ad un team di seri professionisti che hanno rivoltato come un calzino l’immagine e la fruizione dei servizi stessi all’interno della nuova creatura. L’idillio con Alessandro, Francesco e Alberto della PCA Store di Quartu S. Elena ha portato quindi ad una nuova concezione su ciò che riguarda la comunicazione con l’esterno. Da qui l’idea di rimarcare il concetto con la dicitura “Tennistavolo Norbello 2.0” perché il ciberspazio non torna mai indietro. Sulla stessa falsariga va interpretato anche un altro passaggio fondamentale per l’immagine del team gialloblù che grazie ai servigi prestati da Davide e Antonello della adslovunque.com, saranno trasmessi in diretta streaming tutti gli eventi casalinghi tramite il sito ufficiale. Ciò garantirà una grande visibilità in tutto il mondo. Oltre ai numerosi contenuti messi a disposizione di milioni di internauti, la differenza sostanziale tra Internet TV e TV tradizionale, consiste nella possibilità di scegliere cosa vedere e quando, con il sistema Video On Demand.

IMPORTANTI ATTIVITÁ COLLATERALI

Il Torneo Internazionale Città di Norbello è ormai diventato un appuntamento di rilievo nel calendario delle attività in Italia. Come anche il Concorso Fotografico “Obiettivo Tennistavolo” che per l’edizione 2013 avrà come tema “Il Tennistavolo al Femminile”. Durante le gare casalinghe di campionato, dove di per sé lo spettacolo agonistico è già assicurato, la dirigenza si impegnerà nell’organizzazione di eventi culturali collaterali. Sono previste degustazioni di prodotti tipici, accompagnati da vini e birre artigianali. Non mancheranno le mostre fotografiche, gli spettacoli musicali e le presentazione di libri. La società farà il possibile per creare gemellaggi con squadre isolane che rappresentano l’eccellenza in altre discipline sportive.

Scarica il Comunicato Stampa in PDF

Facebook
Facebook
Instagram
RSS