Comunicato stampa Tennistavolo Norbello N° 04 del 09-09-2013

N° 4 – 09 settembre 2013

SUBITO UNA TRIPLETTA NELLA TERRA DEI MULINI A VENTO

Clima euforico da primo giorno di scuola. La nuova classe del Tennistavolo Norbello (Nikoleta Stefanova, Angeliki Papadaki e Marina Conciauro) accoglie con gaiezza il suono della prima campanella e si avvia ai tavoli conscia che, contrariamente alle consuetudini, dovrà mettere subito il sedere sulla sedia. Le tre interrogazioni vengono superate con il massimo dei voti e per i tutori delle alunne gialloblù (il presidente Simone Carrucciu e il tecnico Mauro Locci) è festa grande al punto che decidono di anticipare la gita fuori porta che solitamente si svolge a stagione inoltrata. Inutile dire che sensazioni possa riservare una incursione nella capitale olandese Amsterdam. “E se continuerete così ne seguirà subito un’altra” raccomanda il patron norbellese che a questo punto deve rivedere i calendari perché il derby della prima di campionato con il Quattro Mori Cagliari salterà per lasciare spazio al secondo turno della Ettu Cup (19 ottobre). Prima che si arrabatti per trovare soluzioni e gli impegni di ogni tipo lo sopraffaccino, Carrucciu si sofferma sugli esiti del week end appena concluso: “Sono più che soddisfatto sotto tutti i punti di vista. Il rodaggio della squadra è coinciso con una prima assoluta per niente facile. La prova del gruppo è stata encomiabile e devo dire che il tanto auspicato processo di continuità con l’anno scorso è stato avviato nel migliore dei modi. E poi ci siamo divertiti durante una trasferta bella e intensa che a me è piaciuta perché siamo stati tutti molto bene. Speriamo di continuare così”.

 

ETTU CUP FEMMINILE – “Primo turno”

Sabato 7 domenica 8 settembre 2013

Den Helder (Olanda)

 

A.S.D. Tennistavolo Norbello SKTM Komfort Varna (Bulgaria) 3 1
G. Deportivo Dos Toledos (Portogallo) A.S.D. Tennistavolo Norbello 0 3
Dozy Den Helder (Paesi Bassi) A.S.D. Tennistavolo Norbello 1 3

 

BULGARE E OLANDESI LE PIÙ PERICOLOSE

 

Una viene dalla Sicilia, l’altra dal nord Italia e la terza da Atene. Si ritrovano in aeroporto prima del volo che le porterà nei Paesi Bassi. C’è poco tempo per socializzare e prendere le prime misure ma i sardi Simone Carrucciu e Mauro Locci sono degli anfitrioni niente male e il mastice che hanno in dotazione riuscirebbe ad assemblare anche i cinque continenti. Dopo mezzora di convenevoli i cinque del Tennistavolo Norbello stanno già ridendo e scherzando e le foto che vengono diffuse sul web testimoniano quanto sia servito davvero poco tempo per riunire i protagonisti della stagione 2013/14. Ma quando si affronta la prima gara l’umore cambia e si dà tutto quello che c’è in corpo. Con le bulgare del Varna si comincia in salita con la sconfitta (e unica) di Angeliki Papadaki con la Karova. Ci pensano le italiane Stefanova e Conciauro a vendicare la compagna con tre nette vittorie. Superato lo scoglio dell’esordio la serata di sabato riserva il match con le infanti portoghesi del Dos Toledos che in tre match riescono a racimolare appena 19 punti. Sin troppo facile per la truppa norbellese che incamera già il passaggio al secondo turno. L’indomani però c’è un test che è meglio non prendere sottogamba: ed infatti le padrone di casa del Dozy Den Helder dispongono di una romena e di una cinese niente male. Papadaki suda ma strappa la vittoria contro la prima (Gogorita) al quinto set; con lo stesso risultato anche Niko si disferà della medesima avversaria non prima di aver liquidato anche l’orientale Zhang con un loquace 3/0. Perde ma è anche sfortunata Marina Conciauro con la locale Van Duin. Missione compiuta, lo svago verso la città “valorosa, decisa e misericordiosa” può avere luogo.

 

PAROLA ALLE PROTAGONISTE

 

NIKOLETA STEFANOVA: “Giudico molto buona questa prima esperienza con la maglia del Tennistavolo Norbello, ma in realtà non avevo dubbi. Sono sicura che faremo bene insieme anche perché Marina la conosco da una vita e con Angelina mi sono trovata subito a mio agio. A contatto con la nuova squadra ho subito respirato una atmosfera stimolante a base di positività e buon umore: ingredienti che per quanto mi riguarda fanno molto bene al carattere e alla concentrazione. Non era facile affrontare questo primo turno di Ettu Cup perché siamo appena a settembre e la preparazione non è certo al massimo e c’era da affinare anche il feeling tra compagne e allenatore. Nonostante il poco tempo a disposizione siamo riuscite ad intenderci alla grande e a superare le difficoltà della prima tornata che si sono palesate durante i tre match, soprattutto contro le bulgare, ragazze molto ostiche. L’indomani però ce la siamo giocata contro la squadra di casa che sicuramente era la più forte delle tre, anche perché schierava la ex numero tre della Romania Gogorita e l’atleta cinese Zhang che in quanto tale va sempre affrontata con le dovute cautele.

Questa stagione che inizia è ricca di novità: l’avventura a Norbello e poi quella verso gli Europei che affronterò con il nuovo tecnico della nazionale Antonio Gigliotti. Avrò modo di perfezionare la sua conoscenza durante lo stage di preparazione che mi vedrà impegnata dal 23 settembre al 3 ottobre a Castel Goffredo. E poi affronterò per la sedicesima volta l’importante competizione continentale”.

 

MARINA CONCIAURO: “L’esordio è stato impeccabile. Ci siamo subito proposte agguerrite al cospetto delle avversarie bulgare, poi contro le portoghesi è stato molto più semplice perché erano giovanissime. Il match domenicale contro le olandesi è stato sicuramente il più duro con le mie compagne Niko e Angelina che si sono imposte al quinto set per 11/9. Io ho qualche rammarico per non aver portato a destinazione la mia sfida in quanto al quarto set conducevo 9 a 6 e potevo andare così alla bella; purtroppo mi sono fatta recuperare.

Del nuovo assetto della squadra sono molto soddisfatta perché Niko Stefanova la conosco da piccina, quando a tre anni venne a giocare in Sicilia. Con lei abbiamo sempre avuto un ottimo feeling, non posso che essere soddisfatta. Quanto ad Angelina ha dimostrato ancora una volta di essere atleta di carattere tirando fuori il meglio di sé nelle situazioni più in bilico. Tutte e tre possiamo fare un gran bene.

In definitiva è un inizio che ci può solo giovare, per quanto mi riguarda ho cominciato la preparazione a metà luglio con i soliti miei compagni siciliani di 3^ categoria come Perricone, Noto e poi anche mio marito Luciano Curatolo. Dispongo di più tempo a disposizione perché mio figlio Mattia ha cinque anni e non fa più alcuna tragedia se per qualche giorno mi allontano da casa per giocare”.

 

ANGELINA PAPADAKI: “Penso che per questa stagione disponiamo di una grande squadra. Come lo scorso con Shuo, anche quest’anno con Nikoleta imparerò molto, mi piacciono sempre le soluzioni tattiche che interpreta e poi è proprio una bravissima atleta. L’anno scorso abbiamo sfiorato la finale scudetto, spero che quest’anno si faccia un ulteriore passo in avanti In questo periodo mi trovo ad un livello di preparazione pari a circa il 30-40%! È solo l’inizio della stagione e sono un po’ stanca perché ho iniziato il training con la nazionale greca il 5 Agosto. Ma in futuro il mio rendimento migliorerà di sicuro. Anche per me la prossima fermata con la squadra nazionale è il campionato europeo. Giochiamo di nuovo con l’Italia la prima partita, quindi vedremo che sfida ne uscirà fuori (ride)”.

 

Ufficio Stampa

A.S.D. Tennistavolo Norbello – www.tennistavolonorbello.it (Calendario e risultati sempre aggiornati!) 

 

N.B. Per qualsiasi altra informazione potete visitare i siti ufficiali della Federazione, www.fitetsardegna.org per l’attività Regionale e www.fitet.org per quella Nazionale.

Scarica il Comunicato Stampa in PDFllo n. 4 del 9 settembre 2013

Facebook
Facebook
Instagram
RSS