Comunicato stampa Tennistavolo Norbello N° 27 del 06-02-2017

Un’ora di tennistavolo fuori dall’ordinario grazie alla presenza del numero 67 al mondo Ovidiu Ionescu, del n. 140 Lars Hielscher e la ricomparsa in Sardegna dell’indimenticato Bohumil Vozicky. Il Post SV Mühlhausen, da cinque edizioni consecutive detentore della Coppa, non incontra ostacoli nella sua ascesa verso il quarto turno. Il Tennistavolo Norbello schiera una formazione rimaneggiata. Presente Maxim Kuznetsov, manca Stan Golovanov, per impegni presi in precedenza. Il nigeriano Seun Ajetunmobi fa da semplice spettatore perché la sua venuta in Italia è stata successiva alla scadenza delle iscrizioni in Coppa.

Foto di gruppo trai protagonisti (Gianluca Piu)

Tra le due società è stato subito feeling che poi è continuato nella sede di via Mele dove i protagonisti hanno potuto contare sulla consolidata ospitalità norbellese. Durante la cena conviviale il presidente Simone Carrucciu non ha mancato di ringraziare i giocatori e i dirigenti Alberto Cualbu, Tista Mele, Sergio Sanna, Oriana Pistidda per essersi prodigati nella conduzione della macchina organizzativa. Menzione speciale anche per mamma Marisa, papà Tore e sorella Donisetta per il prezioso apporto sui fornelli. “Dispiace abbandonare la competizione europea – ha sottolineato Carrucciu – ma ben vengano queste pagine di bel Tennistavolo che rimarranno impresse nella memoria giallo blu. Grazie a tutti!”.

Il Post Muhlhausen ospite in via Mele a cena (Foto Gianluca Piu)
Coppa Europea TT Intercup


Terzo Turno – Sabato 4 Febbraio 2017 – Ore 18:00

Sede di gioco: Norbello (Italia)

POST SV Mühlhausen (GERMANIA) A.S.D. Tennistavolo Norbello
4 0
La presentazione del match (Foto Gianluca Piu)

MAXIM FA TREMARE IONESCU

Davanti all’arbitro Nicola Mazzuzzi di Cagliari il tecnico locale Tore Scotto e il suo collega teutonico Lutz Lindau presentano le rispettive griglie di giocatori. Il team isolano è capeggiato dal sardo russo Maxim Kuznetsov, supportato dal nigeriano Gbenga Kayode e dal sardissimo Felice Leppori. Lo schieramento è completato da Federico Concas. Dall’altra parte delle transenne, contrariamente alle supposizioni iniziali, attendono l’inizio del match tre dei quattro pongisti che militano nella massima serie della Bundesliga. E nel Guilcer è arrivato addirittura Ovidiu Ionescu, la stella romena assai conosciuta nel movimento internazionale, presente anche alle recenti Olimpiadi DI Rio 2016. Non sono da meno il tedesco Lars Hielscher e Bohumil Vozicky, quest’ultimo apprezzatissimo giocatore (e allenatore in Repubblica Ceca), che ha soggiornato qualche anno fa a Cagliari.

Il match clou Kuznetsov – Ionescu (Foto Gianluca Piu)

Il match Leppori – Vozicky (Foto Gianluca Piu)

Si comincia con il match più atteso. I due numeri uno si sfidano a viso aperto. Ionescu fa subito vedere di che pasta è fatto e chiude la prima frazione con un perentorio 11-3. La reazione di Maxim non si fa attendere e gli vale il momentaneo pareggio (11-7). Le frazioni dispari sono le preferite dal romeno che riprende quota con un altro pesante divario (11-3). Kuznetsov non ci sta e con una condotta esemplare rinvia tutto al quinto set dominando ai vantaggi (13 -11). A questo punto la legge del più forte sale a galla: Ionescu rivede alcune cosettine e finisce per imporsi 11-6.

Maxim Kuznetsov e Gbenga Kayode (Foto Gianluca Piu)

Ionescu, Hielscher e Lindau (Foto Gianluca Piu)

Troppo il divario tra l’universitario Felice Leppori e il docente della società praghese El Nino Bohumil Vozicky (11-3; 11- 2; 11- 5).

Gbenga Kayode soccombe ugualmente in tre set davanti a Hielscher, ma nel secondo parziale il nigeriano conduceva 9-8 (11-7; 11-9; 11-3).

Finale col doppio: da una parte l’inedito Kuznetsov/Kayode, dall’altra Ionescu/Vozicky. Tra i due giallo blu l’intesa scricchiola assai, complice anche una cultura italiana deficitaria in questa specialità. Di sicuro molto più amalgamata la coppia ospite che chiude qualsiasi discorso senza alcun patema d’animo.

Il match Kayode – Hielscher (Foto Gianluca Piu)

Una fase del doppio (Foto Gianluca Piu)

I PARERI DEGLI SCONFITTI

Tore Scotto (Allenatore Tennistavolo Norbello): “Gli avversari erano nettamente superiori, vincono la coppa da cinque anni e noi non avevamo la formazione migliore; legittima e meritata la loro vittoria. Abbiamo dato comunque il massimo e sovente è stato espresso un tennistavolo godibile. Come nel caso di Maxim che credendoci maggiormente avrebbe potuto togliersi qualche soddisfazione, ma già l’essere arrivato al quinto set con il numero 67 al mondo è un’ottima indicazione in vista dei prossimi impegni di campionato”.

all’estrema destra il tecnico Tore Scotto si conffonta con Federico Concas (Foto Gianluca Piu)

Maxim Kuznetsov: “Non sapevo che Ionescu e Hielscher fossero così in alto nel ranking. A maggior ragione ritengo che la mia prestazione sia stata molto valida. Certo, la sconfitta ci sta tutta, il romeno mi ha messo in difficoltà con particolari soluzioni, d’altronde tutti i presenti l’hanno notato: ha varietà di colpi ed anche molto forti. Però sono soddisfatto per averlo fatto sudare un po’. Peccato che i tre set che ho perso li ho cominciati malissimo. Mentre quelli che ho iniziato punto su punto sono riuscito a chiuderli bene. Ionescu fa la differenza rispetto al collettivo tedesco affrontato a Jesolo nel 2015 per la Final Four. Sarei stato curioso di vedere cosa avremmo potuto combinare con la nostra formazione titolare di serie A1; sicuramente ci sarebbe stato più spettacolo. Il mio ex compagno di squadra Bohumil Vozicky l’ho visto molto bene fisicamente, credo che giocherà ancora per i prossimi trent’anni. Tutto sommato sono contento e la mia condotta di gara è di buon auspicio per il match importantissimo di sabato contro la Marcozzi”.

Maxim Kuznetsov (Foto Gianluca Piu)

Felice Leppori: “É stata una bellissima esperienza. La mia gara è stata a senso unico perché Bohumil Vozicky era di un’altra categoria. Ma mi sono divertito lo stesso anche se non sono riuscito a giocare al meglio. In particolare ho sbagliato molte palle facili che solitamente mando in campo”.

Felice Leppori (Foto Gianluca Piu)
 

Ufficio Stampa A.S.D. Tennistavolo Norbello – E-Mail: [email protected]

 

www.tennistavolonorbello.it (News, calendari e risultati sempre aggiornati!)

 

N.B. Per qualsiasi altra informazione potete visitare i siti ufficiali della Federazione, www.fitet.org per l’attività Nazionale e www.fitetsardegna.org per quella Regionale.