Diamo il benvenuto all’espertissima Crizstina Nagy che sostituirà la sua amica e futura mamma Giulia Cavalli

Un altro curriculum internazionale che rafforza la squadra ammiraglia di A1 femminile. Ungherese di nascita ma italiana di adozione Krisztina Nagy calca i campi nostrani ormai da tanti anni e la tifoseria norbellese ha potuto socializzare con lei durante l’ultima edizione del Trofeo Città di Norbello, quando con una rimonta strepitosa riuscì a battere nello scontro decisivo la sua amica e compagna di allenamenti Giulia Cavalli.

Cavalli, Nagy e Colantoni al Trofeo di Norbello 2019 (Nonsolofoto Cagliari)

Il suo repentino arrivo in centro Sardegna lo si deve proprio alla atleta di Cortemaggiore che abbandonerà momentaneamente il team giallo blu perché fra qualche mese coronerà il sogno di diventare mamma.

“Diamo un caloroso benvenuto a Krizstina – annuncia il presidente Simone Carrucciu – che dopo la bellissima notizia della maternità di Giulia si è messa subito a disposizione per sostituirla. Ma Giulia, a cui vanno gli auguri da parte di tutta la società, finchè il pancione glielo consentirà, sarà la nostra prima tifosa in panca durante i match in trasferta. Quanto a Kriz, sarà un perno importante della squadra e la sua esperienza sviluppata sui campi del vecchio continente sarà senza dubbio utile alle alchimie del tecnico Eliseo Litterio”.

Krizstina Nagy dà i primi colpi con la racchetta a Budapest all’età di sette anni. Nei pressi di casa sua era ubicata una società di tennistavolo e grazie alla disponibilità della nonna che l’accompagnava quando la mamma era a lavoro, riusciva ad allenarsi nelle fasce pomeridiane.

Attaccante mancina ha come arma incessante il top spin di dritto.

Un servizio di Crizstina Nagy (Nonsolofoto Cagliari)

Tanti sono stati i club in cui ha militato: 1980 – 1992 Statisztika (Ungheria, serie A1) con il quale vince per cinque volte la Champions League; 1992 – 1995 Cartagena (Spagna, serie A1), 1995 – 1997 Linz (Austria, A1). Nei due anni successivi torna nuovamente in terra natia per vestire la stessa maglia degli esordi. Ricorda poi l’esperienza in Pro B francese con il Marmande nel 2012 – 2013. Dopodichè arriva in Italia dove gioca con il Parma in serie B (2013 – 14). Seguono cinque stagioni in A2: due le disputa con lo Zeus Quartu S. Elena. Nel 2016 – 17 staziona a Castel Goffredo, e poi in Alto Adige con l’Eppan. A Coccaglio guadagna la promozione in A1 ed è tra le protagoniste nel campionato interrotto dall’emergenza Covid 19.

La futura mamma Giulia Cavalli ristorerà le sue compagne in panchina (Nonsolofoto Cagliari)

Ha militato nella nazionale magiara guadagnando la medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo a squadre svoltisi a Nuova Delhi nel 1987. Due anni prima a Göteborg (Svezia) raggiunse quarti di finale in doppio mondiale. In età giovanile si fregiò per tre volte del titolo di Campionessa Europea Juniores.

Crizstina e Giulia si allenano spesso insieme (Nonsolofoto Cagliari)

“Quando lo scorso dicembre sono stata a Norbello per una bella festa del tennistavolo – ricorda Krizstina – la prima percezione che ho avuto è di stare in famiglia. Conosco molto bene le mie compagne di squadra che reputo fortissime; penso che per batterci si dovrà lottare molto duramente. Da quarta giocatrice, proverò a vincere tutte le volte che sarò chiamata in causa. E dalla panchina tiferò tantissimo per le mie compagne”.