Comunicato stampa Tennistavolo Norbello N° 24 del 24-01-2016

Comunicato Stampa – N° 24 – 24 gennaio 2016

GAUDIUM MAGNUM

Arrivano quattro risultati utili nella stessa serata e condividere con gli avversari il terzo tempo rende l’ambiente ancor più magnetico. Fanno bottino pieno la A1 femminile, la C1 maschile e la D2 regionale. Un ottimo pari lo strappa pure la A1 maschile. Per suggellare questo bel momento nella sede di via Mele si ritrovano quasi in sessanta. Tra gli ospiti speciali presenti al solito banchetto conviviale anche i simpatici capitolini della King Pong Di Cesare accompagnati dal presidente della società Castello Bruno Di Folco.
Si cementa sempre più l’amicizia con la società del Tennis Tavolo Paulilatino raccolta in gran spolvero e con in prima fila il sindaco Domenico Gallus, grande appassionato della disciplina che sta facendo attecchire con entusiasmo nella sua comunità.
“Si continua con questo spirito, perché a noi del Tennistavolo Norbello piace essere ospitali” rileva il presidente del sodalizio guilcerino Simone Carrucciu. Quando c’è da fare l’analisi globale non risparmia i complimenti: “Il 2016 è cominciato bene e sta continuando in meglio – dice – con la sorpresa più grande offerta dalla A1 maschile che continua a muovere la classifica facendoci restare sulla “linea salvezza”. Buona la prestazione di Artem Panchenko perché imporsi con il vice campione d’Italia Paolo Bisi non è automatico. Ma un elogio particolare per lo spettacolo offerto lo faccio a Maxim Kuznetsov, davvero bello da vedere. La A1 femminile ha onorato nel migliore dei modi l’impegno che la vedeva favorita nei confronti del Novara. Un grosso applauso alla C1 che guadagna la vetta della classifica trascinata dal solito Gbenga Kayode ma con lo zampino di un Federico Concas in forma eccellente, dove ha dimostrato che può dire la sua con autorità. Ringrazio tutti i presenti per la bella apoteosi che ha seguito le dispute sportive e soprattutto i dirigenti che, come sempre, si sono sacrificati per dispensarci questi intensi momenti conviviali”.

Serie A1 Femminile – Girone Unico Nazionale

Seconda giornata di ritorno – Sabato 23 Gennaio 2016 – Ore 18:30
Sede di gioco: Norbello (OR)

A.S.D. Tennistavolo Norbello – A.S.D. G.S. G. Regaldi (Novara) 4 1

GANNA E JIAN FANNO IL BIS

La classifica è una cartina di tornasole. Tra le sfidanti c’è un abisso e lo dimostrano anche i fatti. Ganna Farladanska non va per il sottile quando c’è da ammutolire la esuberante Ileana Irrera. L’unico incidente di percorso si manifesta nella gara successiva con Irina Bàghina che si fa sorprendere dalla concretezza della medio orientale Dana Saporta che la spunta in tre set. Poi tutto ritorna magnificamente in armonia. Wei Jian ottiene il massimo con il minimo scarto su Nicole Mosconi. Ganna ottiene la quattordicesima vittoria in campionato (la quarta consecutiva) vendicando Irina con un perentorio 3-0 nei confronti di Saporta. Wei Jian, come di suo solito, nel primo set lascia spazio alle sue avversarie, anche se contro Irrera vinceva 9 a 5 prima di essere sconfitta ai vantaggi. Poi le semina con le sue tecniche consolidate. E anche la siciliana del Novara deve abbandonare qualsiasi tipo di velleità. Il terzo posto è ancora una concreta realtà.

FLORIREGI DAL CONVIVIO

Wei Jian: “Siamo riuscite a batterle con un risultato più rotondo rispetto all’andata, impegnandoci al massimo. Contro Irrera non sono stata molto attenta nel primo set; dopo tutto è andato per il meglio. Mi dispiace per Irina che contro la sua avversaria ha sbagliato la tattica, doveva alternare gioco veloce e lento, invece ha impostato tutto con lo stesso ritmo. Ho tanta fiducia in lei, migliorerà sicuramente. Ora ci attende la gara di Castel Goffredo che preparerò minuziosamente impostando soprattutto il lavoro sulla tattica. Ormai siamo matematicamente salve, la nostra preoccupazione è ora quella di restare nelle prime quattro posizioni.

Ganna Farladanska: “È stato più facile che a Novara, perché sapevo cosa aspettarmi e avevo pre configurato la strategia da adottare. Battere Saporta è stato più difficile rispetto a Irrera, perché la prima è emotivamente più stabile rispetto alla seconda ma sono entrata in campo maggiormente concentrata. In Ucraina abbiamo un’impostazione diversa nell’organizzare le gare, quindi sono abituata a convivere con altre partite nella stessa stanza, proprio come è accaduto a Norbello dove c’erano tre gare in contemporanea. Sono soddisfatta del risultato di squadra, ma personalmente so di poter giocare molto meglio. Nei prossimi giorni andrò a visitare i miei genitori, e poi mi preparerò per le prossime gare. Vorrei congratularmi con la squadra maschile che ha conquistato un punto importante. Auguro a tutti un buon inizio di settimana”.

Irina Bàghina: “Non si deve sottovalutare mai nessuno; sulla sconfitta con Saporta rimprovero solo me stessa perché per l’ennesima volta mi è mancata la concentrazione e tutto il resto. Purtroppo per me non è un buon periodo, non mi trovo nella mia forma perfetta e ovviamente mi dispiace per le mie compagne che ne pagano le conseguenze dovendo recuperare i punti per la squadra. Il nostro importante riferimento è Ganna che con la sua calma e la sua bravura porta la squadra avanti. E come sempre anche Jian non fa mai mancare il suo prezioso apporto. Penso che con giocatrici di questo spessore la squadra possa puntare in alto. A me non rimane che cercare di dare il massimo e fare del mio meglio per aiutare tutta la squadra”.

Serie A1 Maschile – Girone Unico Nazionale

Seconda giornata di ritorno – Sabato 23 Gennaio 2016 – Ore 18:30
Sede di gioco: Norbello (OR)

A.S.D. Tennistavolo Norbello – Cral Comune di Roma 3 3

DALLA DISPERAZIONE ALLE STELLE

L’inizio promette bene con Artem Panchenko che controlla con sicurezza un Pavan comunque scaltro e grintoso. Daniele Sabatino perde in tre set, ma poteva sicuramente prolungare la gara, soprattutto quando nell’ultima frazione conduceva 10-7. I romani poi passano in vantaggio con la loro punta di diamante Paolo Bisi che si è trovato pure sotto 1-2 nei confronti di un Maxim Kuznetsov a cui non va rimproverato nulla. Regge fino al 7 pari nel quarto, poi nella partita decisiva prende un passivo di 0-6 che alla lunga risulta troppo pesante. Gli ospiti sembrano convinti di vincere quando accrescono grazie al successo di Pavan su Sabatino. Anche in questo caso il messinese non capitalizza il 10 – 8 di vantaggio costruito nel secondo set. Infine naufraga inesorabilmente.
La rimonta comincia con Panchenko che si ritrova sempre a recuperare su Paolo Bisi. Ma giunti al quinto set il russo ottiene il suo decimo successo personale con sagace personalità, vendicando la sconfitta patita all’andata.
Si chiude con l’entusiasmante exploit di Maxim. Anche lui riscatta la debacle subita a Roma nei confronti di Nicola Di Fiore che si conferma osso duro. Nel quinto set il russo – guspinese va al cambio di campo in vantaggio per 5-3. Mantiene i due punti di vantaggio (8-6), poi subisce tre punti consecutivi che fanno pensare al peggio. Ma l’indomito Max riemerge con freddezza e lucidità da encomio siglando tre punti consecutivi che in chiave salvezza significano davvero tanto.

RUGGITI DIGESTIVI

Tore Scotto: “Il pareggio mi rende felice, perché sul 3 a 1 per Roma non mi aspettavo il recupero dei nostri ragazzi. Ed invece noi siamo stati molto più bravi anche con un pizzico di fortuna che premia sempre gli audaci. E questo è avvenuto nonostante Sabatino, pur mettendocela tutta, non è riuscito a portare a casa il suo solito punto. Faccio i miei complimenti a Kuznetsov che ha dato veramente il massimo. Sinceramente non l’avevo mai visto giocare così. Artem sta migliorando sempre di più e la mia speranza è che si possa andare sempre più avanti in classifica a partire già dalla prossima gara a Castel Goffredo”.

Maxim Kuznetsov: “Da quando è tornato Daniele la striscia positiva continua, perché con la squadra al completo lo spirito è completamente diverso. Siamo partiti per vincere, ma alla fine siamo contentissimi per come arrivato il pareggio. Siamo tutti contenti perché ognuno ha fatto la sua parte. Artem si è confermato vincendo due gare non facili. Pure io non mi posso lamentare, perché dopo la sconfitta con Bisi ho trovato ulteriori stimoli per fare bene nel match conclusivo con Di Fiore. Dispiace che Daniele fosse sotto tono, il tennistavolo è così, perdi un set in cui magari meriti di vincere e poi la concentrazione cala, compromettendo tutto. La squadra è anche questa, quando uno non sta bene l’altro cerca di rimediare. A Castel Goffredo non andremo da sconfitti, d’altronde Artem sta dimostrando di reggere qualsiasi confronto e contro di loro non abbiamo nulla da perdere. Mi complimento infine con tutte le altre squadre del Tennistavolo Norbello per gli ottimi risultati raccolti”.

Artem Panchenko: “Sono immensamente felice sia per il risultato, sia per questa doppia vittoria. L’arrivo di Daniele in squadra mi ha fatto molto bene perché nelle ultime quattro gare ho raccolto sette vittorie ed una sola sconfitta. E il merito non è solo mio ma anche del collettivo che ora è molto più forte. Spero che Daniele resti in Italia ancora per molto tempo. Fra due settimane andiamo con fiducia ad affrontare il Castel Goffredo anche se sarà molto difficile, però perché non provarci?”

Serie C1 Maschile – Girone “N” Nazionale

Prima giornata di ritorno – Sabato 23 Gennaio 2016 – Ore 15:30
Sede di gioco: Norbello (OR)

A.S.D. Tennistavolo Norbello – A.S.D. King Pong ‘di Cesare’ Roma 5 3

OPERAZIONE AGGANCIO RIUSCITA

Trascinati dal nigeriano Gbenga che ha totalizzato una tripletta, la formazione giallo blu rianima il campionato portandosi in vetta proprio assieme ai capitolini e ad altre due compagini. Determinante anche l’apporto di Vilbene Mocci e di un rigenerato Federico Concas. “La partita è stata impegnativa – osserva l’atleta siliquese – perché Vilbene non era al massimo della condizione. E poi dall’altra parte abbiamo dovuto fare i conti con un De Nigris particolarmente ispirato. Ho cominciato la gara che avvertivo un po’ di freddo, poi però, dopo un idoneo riscaldamento, sono riuscito ad ingranare molto bene. Questo successo non ci illude perché nelle squadre che affronteremo c’è sempre almeno un avversario ostico e basta rilassarsi solo un po’ per vedersi sfumare tutto quello che di buono è stato costruito. Intanto mi godo questo bel momento“.

Serie D2 Maschile – Girone “B” Regionale

Prima giornata di ritorno – Sabato 23 Gennaio 2016 – Ore 15:30
Sede di gioco: Norbello (OR)

A.S.D. Tennistavolo Norbello – ASD Tennistavolo Paulilatino 5 1

SFIDA TRA AMICI

Durante la cena prende la parola il tecnico Salvatore Scotto per evidenziare la prima vittoria in campionato dell’atleta paralimpico Mauro Mereu. Al successo personale del pongista di Soleminis si aggiungono le performance positive di Antonio Ledda e Peppe Mele. In classifica sempre primi a punteggio pieno.

Ufficio Stampa A.S.D. Tennistavolo Norbello – E-Mail: [email protected]

www.tennistavolonorbello.it (News, calendari e risultati sempre aggiornati!)

N.B. Per qualsiasi altra informazione potete visitare i siti ufficiali della Federazione, www.fitet.org per l’attività Nazionale e www.fitetsardegna.org per quella Regionale.

Scarica in formato PDF il Comunicato stampa Tennistavolo Norbello N° 24 del 24-01-2016

Wei Jian (Foto Gianluca Piu) Panchenko - Pavan (Foto Gianluca Piu) Maxim Kuznetsov (Foto Gianluca Piu)Kuznetsov - Bisi (Foto Gianluca Piu) Irina Baghina (Foto Gianluca Piu) Il presidente Simone Carrucciu (Foto Gianluca Piu)Il gruppo di Paulilatino ospite nella sede Ganna Farladanska (Foto Gianluca Piu) Federico Concas in gara (Foto Gianluca Piu) Di Fiore - Sabatino (Foto Gianluca Piu)Artem Panchenko (Foto Gianluca Piu) a sx Mauro Mereu conquista il primo punt a sx il tecnico Tore Scotto con il nig